Verificare la capacità uditiva con il test dell'udito | Acustica Umbra

Verificare la capacità uditiva con il test dell’udito

Farmaci otossici
Farmaci otossici: quando le medicine possono causare la perdita dell’udito
11 Ottobre 2022
Ipoacusia e Alzheimer
Esiste un collegamento tra ipoacusia e Alzheimer?
27 Ottobre 2022

Un test dell’udito eseguito da un professionista o audiologo di un centro specializzato misura la sensibilità uditiva di una persona. Chi esegue il test dell’udito deve verificare se nelle orecchie ci siano blocchi di cerume o qualsiasi altra ragione per cui il test non possa essere eseguito. Inoltre, in via preliminare, è opportuno studiare le condizioni dell’orecchio per capire se ci sono state infezioni pregresse o lesioni. Queste, infatti, possono aver causato problemi di udito con conseguenze più o meno gravi.

In cosa consiste il test dell’udito

Dopo la fase preliminare del test dell’udito, l’audiologo potrà decidere di testare l’udito del paziente eseguendo un audiogramma. Si tratta di un esame auditivo che dura circa 20-30 minuti. L’audiogramma misura il suono più silenzioso che può essere percepito dall’orecchio umano in diversi punti dell’intervallo vocale. Durante l’audiogramma vengono riprodotti una serie di suoni attraverso delle cuffie, e poi bisognerà rispondere in che modo si percepisce il suono, a prescindere da quanto sia silenzioso o debole. Questo test viene eseguito prima in un orecchio e poi nell’altro, poiché i risultati possono essere diversi. A seconda dell’esito, l’audiologo potrebbe sottoporre le orecchie ad altri test.

Prima di un test dell’udito è opportuno spiegare allo specialista tutti i problemi che si hanno con l’udito ed esporre anche altri sintomi che possono essere associati alla perdita dell’udito. Tutti i suoni anomali come un sibilo, fischio o ronzio che non provengano da una fonte esterna, incluso l’acufene, sono importanti. Infatti, questi possono assumere grande rilievo nell’ambito di un test dell’udito. Per questa ragione, è opportuno rivolgersi agli specialisti di un centro audioprotesico. In tal modo si potrà avere un quadro complessivo più chiaro e conoscere le proprie capacità uditive con diversi livelli sonori, ottenere approfondimenti su eventuali problemi di udito e scoprire rapidamente se occorre intraprendere ulteriori azioni per salvaguardare il proprio orecchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *