Neonati e cerume: come pulire le orecchie dei bambini | Acustica Umbra

Neonati e cerume: come pulire le orecchie dei bambini

Tinnito e ronzio alla testa
Tinnito e ronzio alla testa: cause dei rumori alle orecchie
13 Agosto 2021
test audiometrico
Come e quando effettuare il test audiometrico
2 Settembre 2021

Il cerume è una sostanza grassa cerosa che può interessare anche le orecchie dei neonati. I piccoli necessitano di cure particolari, soprattutto alla luce del fatto che ogni pratica potrebbe essere invasiva su bambini di pochi mesi. Tra le cose che richiedono maggior attenzione vi è la pulizia delle orecchie 

Nel condotto auricolare dei neonati non è inusuale che si accumuli del cerume, che potrebbe essere fonte di fastidio. Sarà premura di chi si occupa di lui rimuoverlo con cautela. La presenza di un tappetto di cerume può essere rilevato dal pediatra grazie all’otoscopio. 

Cotton fioc e neonati: divieto assoluto! 

In tanti fanno l’errore di ricorrere ai cotton fioc per la pulizia delle orecchie. Nulla di più sbagliato, soprattutto nei neonati! L’unico uso concesso è quello nelle pieghe del padiglione auricolare esterno. Un utilizzo scorretto del classico bastoncino di ovatta può causare infatti infezioni, ad esempio per residui nel condotto uditivo, o lesioni al timpano nei casi più gravi. 

Acqua e detergente delicato per la pulizia del cerume nei neonati 

Il cerume svolge una specifica funzione, quella di garantire un’adeguata umidità e lubrificazione del condotto uditivo. In questo modo l’orecchio non va incontro a secchezza e si può pulire senza difficoltà. Il cerume ha inoltre un ph acido, il che costituisce un deterrente per germi e batteri. 

Ma come si rimuove il cerume in un neonato? Semplicemente con acqua e un detergente delicato in piccolissima quantità. Si può usare la punta del dito o un pezzettino di garza sterile bagnato. In ogni caso, è importante che non restino residui di sapone e che le orecchie vengano asciugate bene, rigorosamente con un asciugamano. 

Per evitare pericolosi fai da te, è preferibile rivolgersi ad un otorinolaringoiatra che provvederà alla rimozione del cerume con tutti gli accorgimenti necessari. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *