Cause dell’orecchio otturato e possibili rimedi | Acustica Umbra
sordità profonda
Problemi di udito negli adulti: le soluzioni per la sordità profonda
15 Giugno 2021
gestione dell'acufene
Gestione dell’acufene con la terapia del suono
1 Luglio 2021

Stai cercando informazioni sulle possibili cause dell’orecchio otturato? La risposta non è univoca, in quanto questo fastidio può essere adducibile a cause molto diverse tra loro. La sensazione è molto facile da riconoscere perché di fatto l’udito è ovattato. Capire i motivi che lo causano aiutano a superare la problematica, anche al fine di evitare recidive. 

Sarà capitato a tantissimi di avere l’orecchio otturato, di avvertire dunque una pressione auricolare fastidiosa e protratta nel tempo. Mentre in alcuni casi si tratta di qualcosa di passeggero, in altri occorre indagare per capire cosa ha portato a questa condizione. Il disagio è anche maggiore se coinvolge entrambe le orecchie. 

Un orecchio otturato non andrebbe mai sottovalutato per alcuni motivi essenziali: la riduzione della capacità uditiva che comporta e, contestualmente, il calo dell’attenzione; se inoltre alla base vi è un’infezione dell’orecchio si potrebbe andare incontro a peggioramenti più difficili da curare.

Le cause dell’orecchio otturato

Durante il decollo e l’atterraggio di un aereo, sarà capitato a tutti di avvertire la sensazione di orecchio otturato. In questo caso è il cambiamento repentino della pressione ad esserne la causa, proprio come avviene durante un’immersione subacquea. Qualora si verifichi, è possibile ovviare rapidamente, deglutendo o sbadigliando. Tuttavia, un’immersione può causare anche un barotrauma, il che necessita di un approccio diverso (ne abbiamo parlato qui). 

Ma passiamo ora a un elenco delle altre potenziali cause dell’orecchio otturato.

L’orecchio potrebbe otturarsi a causa di: 

  • Muco, solitamente post raffreddore, che si è accumulato a livello della tuba di Eustachio; 
  • Otite causata da infiammazione virale o batterica; 
  • Esposizione protratta nel tempo a suoni invasivi; 
  • Degenerazione delle cellule cocleari; 
  • Cerume che ostacola il condotto uditivo, formando un tappo; questo andrebbe rimosso da uno specialista, evitando manovre inesperte. 
  • Stati ansiogeni e/o depressivi che potrebbero portare anche a vertigini e sensazione di perdita dell’equilibrio. 

Rimedi per l’orecchio otturato 

Abbiamo visto che le cause dell’orecchio otturato possono essere tante e molto diverse l’una dall’altra. Ricorrere dunque ad una visita tempestiva dall’otorinolaringoiatra scongiura eventuali evoluzioni negative. Detto ciò, vediamo quali sono i rimedi più usuali.

In molti traggono giovamento da gocce otologiche da applicare nel condotto uditivo: queste servono a sfiammarlo o a sciogliere i tappi di cerume, ma è sempre e solo un medico che può indicare quelle più appropriate. 

I rimedi naturali, invece, contemplano l’uso di olio d’oliva o camomilla in gocce da applicare direttamente nell’orecchio e fare agire una notte intera. Nel caso si trattasse di raffreddore, i classici suffumigi possono agire efficacemente sull’accumulo di muco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *