Cause e sintomi del tinnito | Acustica Umbra
Fischio o ronzio all’orecchio
Fischio o ronzio all’orecchio: a cosa può essere dovuto
24 Aprile 2021
Come funziona l'orecchio
Come funziona l’orecchio e il nostro udito
7 Maggio 2021

Un sibilo, un fischio, un ronzio nell’orecchio: un tinnito può essere rappresentato da tutti questi rumori. Il soggetto che soffre di tinnito avverte un suono, più o meno costante, nelle orecchie. Approfondire cause e implicazioni di questo disturbo può essere utile a migliorare la vita di chi ben lo conosce. 

In assenza di una fonte di suono, il soggetto avverte comunque un rumore nell’orecchio, o in entrambe le orecchie. Può trattarsi di una sorta di fruscio, di tintinnio, di un fischio o ancora di una pulsazione (in questo caso si tratta di un tinnito pulsante). Alcuni lo sperimentano dopo un concerto o dopo un forte botto, ma in questo caso si tratta di un fatto passeggero. Possiamo parlare invece di tinnito cronico quando lo stato perdura. 

Cos’è il tinnito? Nonostante sia abbastanza usuale considerarlo una malattia, va chiarito che si tratta solamente di un sintomo. All’origine potrebbe infatti esserci una lesione dell’orecchio. Ma cerchiamo di analizzare meglio questo aspetto. 

Il tinnito non nasce nell’orecchio ma nel cervello 

In un orecchio interno sano, che non abbia dunque subito nessun tipo di compromissione, i suoni vengono trasmessi al nervo acustico e al cervello tramite 19mila cellule ciliate. Se queste si danneggiano per effetto di un trauma acustico, il suono non può essere trasmesso adeguatamente. Il tinnito non nasce dunque nell’orecchio ma nel cervello. 

Il tinnito può manifestarsi a qualsiasi età, ma sono gli anziani i soggetti più coinvolti. Le cause del tinnito sono molteplici, ma gli esperti concordano nell’attribuire maggiore rilevanza a tutto ciò che può compromettere l’udito. 

Tinnito: cause e cura 

Tra le cause del tinnito ritroviamo traumi acustici, malattie virali, la sindrome di Meniéremalfunzionamento di neurotrasmettitori, otiti di varia natura, ma anche fattori psicologici altamente stressogeni e ansiogeni. 

I traumi acustici sono adducibili in larga parte alla frequente esposizione a rumori superiori a 80 dB, con una soglia critica fissata a 120 decibel. Basti pensare che un suono di 160 decibel, come quello avvertito dagli astronauti alla partenza di un razzo, può causare sordità completa se non si usano opportune precauzioni. Forti rumori dovuti a macchinari, musica a volume elevato, ambienti di lavoro affollati sono tutti fattori che agevolano l’insorgere di tinnito. 

Non esistendo una cura per il tinnitonel senso stretto del termine, sarà opportuno mettere in atto alcune accortezze al fine di ridurre la possibilità di andare incontro a questo tipo di disturbo o che questo si cronicizzi.  Vanno assolutamente gli stimoli uditivi troppo forti che alla lunga potrebbero danneggiare l’udito, preparando terreno fertile per il tinnito 

Il soggetto potrebbe scegliere anche di sottoporsi alla TRT, una terapia del suono che si avvale di un dispositivo che trasmette nell’ambiente suoni calmanti, a bassa frequenza, per circa 3-4 ore al giorno. Questa routine agisce in modo che il cervello si desensibilizzi ai suoni fonte di disturbo e solitamente causa di tinnito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *