Timpano perforato: cause, sintomi e cura | Acustica Umbra
infiammazione del nervo uditivo
L’infiammazione del nervo uditivo, cause e rimedi
15 Gennaio 2021
disturbi dell'orecchio
Senilità e disturbi dell’orecchio, quale correlazione?
26 Gennaio 2021

Può capitare di provare un dolore improvviso all’orecchio, spesso accompagnato da vertigini ed acufeni. Bisogna prestare particolare attenzione a questi sintomi, che potrebbero essere indicativi di un timpano perforato. 

Il timpano: cos’è e che funzioni ha 

Il timpano è una piccola membrana ovale che separa il condotto uditivo esterno dall’orecchio medio. Pur essendo resistente, è anche molto sottile e sensibileQuesta membrana svolge una funzione di primaria importanza nell’apparato uditivo. Vibrando, trasmette gli impulsi sonori agli ossicini presenti nell’orecchio medio (martello, incudine e staffa). Il timpano funge nel contempo da “barriera di protezione”, quindi la sua lacerazione p produrre conseguenze di un certo rilievo. 

Le cause della perforazione del timpano

All’origine di una perforazione del timpano possono esserci diversi fattori. Nello specifico, il timpano bucato può essere causato da un’otite: quasi sempre è la forma batterica ad essere la responsabile, a causa della formazione di pus che solitamente la caratterizza. 

La perforazione può essere anche la conseguenza dell’introduzione di un corpo estraneo nel condotto uditivo. Ferretti di varia natura, cotton-fioc, schegge di diversi materiali, sostanze corrosive. Tra le cause di perforazione del timpano vi sono anche dutipi di trauma: il trauma cranico, a seguito ad esempio di una frattura della base del cranio vicino all’orecchio, e il barotrauma. Quest’ultimo può verificarsi dopo un cambiamento repentino e violento di pressione nel canale uditivofrutto dello scoppio di un petardo, di un’immersione subacquea, di un colpo sull’orecchio, ma anche di un volo aereo, laddove in alta quota c’è una bassa pressione. 

Sintomi e cura del timpano perforato 

Vi sono tutta una serie di sintomi del timpano perforato ai quali bisogna prestare attenzione. Tra questi: dolore improvviso e persistente all’orecchio, vertigini, acufeni (che vanno dai ronzii alle pulsazioni), prurito, riduzione dell’udito, febbre (solitamente legata ad un’infezione in corso). Nel caso si sospetti la lesione al timpano, sarà necessario recarsi da un otorino per una visita approfondita. La diagnosi viene di solito validata da un esame audiometrico che permette una corretta valutazione della capacità uditiva. 

Per quanto riguarda la cura del timpano perforato, bisogna in primis premurarsi di tenere l’orecchio asciutto, evitando infiltrazioni d’acqua che potrebbe veicolare agenti patogeni e dunque favorire un’infezione. Se la perforazione è di lieve entità, saranno sufficienti poche settimane affinché scompaia. Se al contrario la lesione del timpano è grave, potrebbe rendersi necessaria un’operazione di ricostruzione, detta miringoplastica. 

Sul dolore infine è possibile agire con paracetamolo ed ibuprofene, mentre in caso di otite con perforazione del timpano sarà il medico a prescrivere una terapia antibiotica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *