Protesi acustiche per risolvere i problemi di udito | Acustica Umbra
Centro Acustico a Empoli
Presto l’apertura di un Centro Acustico a Empoli!
14 Dicembre 2020
acufeni rimedi e cure
Acufeni, rimedi e cure di un disturbo diffuso
28 Dicembre 2020

Abbiamo avuto spesso modo di spiegare quanto i trattamenti atti a risolvere i problemi di udito possano avere un impatto positivo sulla qualità della nostra vita.
Negli ultimi anni la tecnologia relativa allo sviluppo delle protesi acustiche ha fatto passi da gigante, andando incontro alle esigenze di oltre mezzo miliardo di persone che, in tutto il mondo, soffrono di problemi di udito. 

Specifiche innovazioni tecniche relative, per esempio, alla riproduzione dei suoni, fanno si che ora chi ha problemi di udito possa ridurre il rumore di fondo e avere una migliore riproduzione del parlato, anche in ambienti particolarmente rumorosi. Oggi, infatti, i moderni apparecchi acustici permettono di recepire suoni più nitidi, adattandosi all’ambiente circostante. Grazie agli sviluppi della tecnologia acustica, inoltre, è possibile recuperare anche i suoni più deboli e quelli ambientali. Sarà possibile ascoltare nuovamente il cinguettio degli uccelli o il fruscio delle foglie mosse dal vento!

Come scegliere la protesi acustica adatta

Le condizioni dell’udito, le singole e specifiche esigenze del paziente, il suo stile di vita incidono particolarmente sulla scelta di una protesi acustica.
Esistono diverse soluzioni, discrete e altamente personalizzabili, in grado di attenuare o risolvere i problemi di udito. Sarà compito dello specialista consigliare e aiutare a scegliere la soluzione ottimale per ogni specifico caso. Prenotando un esame per valutare le condizioni del proprio apparato uditivo sarai in grado di conoscere quali saranno le soluzioni disponibili e quanto potranno essere efficaci. 

Le protesi acustiche utilizzate più di frequente sono le seguenti:

  • Intracanalari: quasi invisibili dall’esterno, questi apparecchi, pur essendo altamente personalizzabili, sono consigliate solo per chi è dotato di un condotto uditivo sufficientemente ampio ed è in cerca di un sistema pratico per risolvere i problemi di udito. 
  • Endoauricolari: si tratta di protesi acustiche che vengono indossate quasi del tutto all’interno del condotto uditivo esterno. Rischiano di diventare inefficaci man mano che la sordità aumenta.
  • Retroauricolari: come si evince dal nome, queste protesi acustiche vengono posizionate dietro il padiglione auricolare. Discreti ed eleganti, sono adatti anche nei casi di perdite uditive gravi
  • Rite o Minirite: questi apparecchi acustici retroauricolari rappresentano la scelta giusta per chi soffre di perdite uditive di grave-medio-lieve intensità. Leggeri, piccoli e quasi invisibili, offrono una qualità sonora chiara e naturale.

Se riscontri una riduzione uditiva, quindi, sarà buona norma rivolgersi ad un audioprotesista per scegliere la protesi acustica più adatta al tuo problema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *