Esame Audiometrico | Acustica Umbra
Presbiacusia
22 Luglio 2016
La Coclea
22 Luglio 2016

L’esame audiometrico misura la soglia liminare dell’udito ovvero la quantità di decibel necessari affinché a determinate frequenze il paziente riesca a captare lo stimolo inviato.

Esame tonale per via aerea: lo stimolo consiste in impulsi sonori (come fischi) che vengono trasmessi al paziente tramite delle cuffie ovvero tramite la via aerea (orecchio esterno=>medio=> interno) del paziente stesso.

Esame tonale per via ossea: prevede l’utilizzo di un vibratore che una volta appoggiato nel cranio del paziente propaga le vibrazioni (sempre a diversi decibel e per diverse frequenze) tramite le ossa del cranio fino all’orecchio interno.

Esame vocale: lo stimolo consiste in liste di parole con cui si verificherà la capacità del paziente di comprendere determinate parole a determinati decibel.

È importante per persone con età superiore ai 65 anni effettuare un esame audiometrico all’anno in quanto il calo graduale dell’udito è molto poco percepibile dalle persone stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *